Click here to read in English with google translate. TNX!


 

Teaching instruments

 


 

1) The OMNIGRAPH  - 1902  Omnigraph Mfg. Co. 13 – 19 Hudson Street New York (NY) USA 

 

L’Omnigraph è uno “strumento per l’istruzione e la pratica della telegrafia”, questo è il titolo citato nel primo brevetto richiesto dal suo inventore Charles E. Cinnok nel 1902, con il numero di brevetto 773,374 rilasciato nell'anno 1904.

 

Omnigraph patent drawing
Omnigraph patent drawing

 

 

La società Omnigraph ha pubblicizzato e prodotto in almeno 30 anni di attività 15 diversi modelli di dispositivi per l'apprendimento telegrafico, lo strumento si compone di due parti principali, il cervello, mostrato nel disegno di brevetto (Fig. 7) che è la parte che genera i gruppi di codice Morse, il cuore della macchina è invece un orologio con movimento meccanico ( negli ultimi modelli sarà sostituito da motore elettrico).

 

Gli strumenti iniziali erano ad un disco, l’utente doveva cambiare ogni volta il disco per produrre messaggi diversi, seguirono poi altre versioni automatiche a più dischi e versioni equipaggiate con tasti, sullo stile dei Kob (key in Board) o con cicalini per ascoltare direttamente senza altri ausili il codice emesso.

 

La versione qui esposta è il 15 dischi. Il suo predecessore è il 5 dischi, meccanicamente identici si differenziano solo per la dotazione dei dischi. Il 5 dischi è apparso per la prima volta nel catalogo JH Bunnell nell’anno 1924. Il modello a cinque dischi è probabilmente il modello più popolare, si compone del motore ad orologeria, una pila di 5 dischi e un meccanismo a camma per spostare lo stilo di contatto dal disco inferiore verso il disco successivo .

 

Lo stilo di contatto prosegue il suo cammino salendo su ogni disco, quando arriva all’ultimo disco inverte il suo cammino verso il basso e così via. Un meccanismo regolabile consente all'utente di decidere se ascoltare l'intero disco prima di passare al disco successivo nello stack o se riprodurre un segmento del disco prima di passare al disco adiacente. 1/5, 2/5, 3 / 5,4 / 5 o l'intero disco potrebbe essere riprodotto prima di passare al disco successivo, questo permette all'utente di creare messaggi non ripetitivi molto più lunghi della somma di tutti i caratteri dei 5 ~15 dischi.

 

Ad esempio, se l'utente ha voluto riprodurre solo 2/5 del disco prima di passare al disco adiacente, quindi quando il disco raggiunge il livello più alto, comincerà a scendere nuovamente lungo la pila di dischi e giocherà un altro 2/5 segmenti di ogni disco sulla strada verso il basso. Al disco più basso, lo stilo comincerà ad ascendere nuovamente la pila di dischi, questa volta giocando un segmento 1/5 del disco già giocato con l'ultimo segmento 1/5 del disco che non è stato riprodotto. Questo sistema di generare i caratteri in modo casuale,  consente di ascoltare diversi segmenti di dischi per i 2/5 miscelandoli, ottenendo molte centinaia di caratteri prima di ripetere il messaggio. Regolando il dispositivo per cambiare i dischi dopo 1/5 di un disco, quindi 2/5, 3/5, 4/5 o un disco completo,  si potrebbe produrre un numero quasi infinito di caratteri non ripetuti prima. Naturalmente mescolando l'ordine dei dischi manualmente o girando uno o più dischi "fuori fase" con l'altro avrebbe consentito una maggiore varietà di caratteri.

 

Tra i vari modelli prodotti, c’è una versione completa di buzzer (cicalino) e una chiave, sullo stile Kob fabbricato per il Wireless Institute  di New York.  Il New York Wireless Institute era una scuola di corrispondenza presso l'istituto e la pubblicità menzionava un corso post-laurea in sede, l’Istituto era sito in Broadway Street al civico n.258.

  

Wireless Institute plate
Wireless Institute plate

 

 

Una curiosità, tra il 1910-20 la sede della Vibroplex Co. era situata dall'altra parte della Via a 253 Broadway St. Gli studenti iscritti al corso di studio post-laurea del Wireless Institute desiderosi di acquistare un bug potevano comodamente farlo direttamente presso la fabbrica Vibroplex.

Di interesse, un catalogo della Omnigraph  del 1930 dove venivano elencati i bug della Vibroplex in vendita all’epoca, incluso il modello # 4 ("Blue Racer") per la telegrafia via filo, ed il modello # 6 ("Lightning Bug") per la telegrafia wireless.

Se sei interessato ad approfondire il tema degli strumenti di apprendimento costruiti dalla Omnigraph, ti consiglio di vistare il Sito Web di David WA3LKN, ricco di foto disegni e dettagli.

 

Omnigraph 15 disks advertising
Omnigraph 15 disks advertising
The Omnigraph_15discs - 1a Omnigraph 15 disks
The Omnigraph_15disc - 3 The Omnigraph
The Omingraph_15disc - Omnigraph 15 disks
The Omingraph - 15discs -2 The Omnigraph
The Omingraph_15discs - write label Omnigraph 15 disks, particular of firma plate
The Omingraph_15discs - 4 Omnigraph 15 disks, particular of engine system
The omnigraph_15discs - 4 Omnigraph 15 disks, particular of engine system
The Omnigraph_15discs - 6 The Omnigraph, particular of 15 disks